Analisi e gestione dell’ venu di Garmin.

Come preambolo a questo test 

Potreste scoprire che gli orologi collegati sono identici, con un piccolo schermo, piuttosto fragili e poco evolutivi? Alcuni di essi sono orientati al monitoraggio delle condizioni fisiche e si spingono addirittura fino al monitoraggio delle calorie bruciate, altri sono più per l’automazione dell’ufficio con la sincronizzazione delle e-mail.
 

 

Quindi quello che dobbiamo ricordare è questa grande forza:
– Dimensioni dello schermo
Diversi punti deboli di questo orologio:
– Non abbastanza funzionalità per un buon monitoraggio della salute
– Il suo uso quotidiano
– Non ci sono abbastanza caratteristiche orientate allo sport
– L’impossibilità di mettere nuove applicazioni

In dettaglio, ecco quello che è secondo l’uso che ne farete.
 

La Galassia è compatibile con un uso sano? 

I sistemi di tracciamento per gli orologi collegati sono diventati molto sofisticati e possono perfettamente fornire informazioni sulle vostre condizioni fisiche. Essi completano o sostituiscono i dispositivi di monitoraggio del fitness con cui si ha familiarità.
 La venu può essere oggi un po’ datata, ma è comunque una buona macchina fotografica. Può essere un oggetto estetico, anche se alcuni potrebbero non trovarlo molto attraente.

 Invece di far funzionare il suo orologio con un sistema noto, Garmin ha deciso di utilizzare il proprio sistema operativo portatile. È ancora lento e non molto intuitivo da usare. Siamo lontani dalla navigazione fluida dei modelli con Propriétaire o Apple Watchs.
 Dovrete quindi passare attraverso una fase di acclimatazione sull’interfaccia prima di trarre il massimo vantaggio da questo orologio.
 Questo modello non ha una misurazione del sonno.
 La sensibilità dell’accelerometro è in grado di rilevare anche microvibrazioni del polso e del braccio. È possibile analizzare e interpretare i movimenti della vita quotidiana. In altre parole, attraverso l’identificazione di una dozzina di gesti della mano, e in correlazione con la sua applicazione incorporata, avrete consigli per migliorare la vostra salute su base giornaliera.
 Permette inoltre di monitorare facilmente il battito cardiaco e di generare allarmi nel caso in cui ci siano troppi battiti.
 Per chi deve analizzare la curva del battito cardiaco, dovrà scegliere un altro orologio, poiché questo modello non ne ha uno.
 

Quali sono le sue funzioni per l’uso quotidiano? 

Sono tutti gadget di orologi collegati o alcuni di essi sono speciali? È un prodotto a volte costoso, per un uso limitato. Per la Galassia, questo è quello che ci si può aspettare.
 Il modello progettato da Garmin offre un prodotto entry level. Non permette a questo modello di soddisfare le esigenze quotidiane.
 Il produttore annuncia addirittura una durata di vita di 14 giorni.
 Tra le caratteristiche interessanti c’è innanzitutto il GPS. Alcuni utenti non lo useranno mai. Nota per conto, che in modalità GPS completa – con il tracciamento GPS abilitato, l’autonomia dell’orologio durerà meno tempo.
 Si prega di notare che quando si tratta di fare la doccia, non è impermeabile.
 Ha un attraente schermo rotondo, più di molti altri modelli più costosi. È inoltre possibile, se lo si desidera, scegliere tra un’ampia selezione di braccialetti multicolore. Potrete anche scegliere tra i tanti colori disponibili.
 Lo schermo è protetto da vetro rinforzato. Ridurrete il rischio di rotture e graffi.
 Il touch screen dell’orologio è efficiente ed è possibile navigare tra i vari menu senza difficoltà. Non sarà possibile fare acquisti con questo orologio perché non ha la funzione NFC contactless.
 Infine, avremmo apprezzato Il opportunità di ascoltare musica su questo modello. La funzione non è disponibile qui.
 

Un orologio collegato per lo sport 

Un orologio collegato può permettervi di tenere traccia della vostra attività sportiva, ma non solo. Questo strumento permette di combinare i vantaggi dei prodotti convenzionali in un piccolo formato e può essere collegato ad altri dispositivi come il telefono o il portatile. venu è un nuovo gadget elettronico?
 Questo nuovo modello non è adatto a chi pratica regolarmente sport. Le applicazioni installate non tengono traccia dei dati o delle statistiche.
 Include il tracciamento GPS. Questo vi permetterà di navigare facilmente, anche quando siete in viaggio.
 Non sarete in grado di leggere i dati di tracciamento sul vostro orologio; dovrete farlo sul vostro smartphone. Tuttavia, ciò significa una durata della batteria molto più lunga.
 Un altro punto positivo degli orologi Fossil è la presenza del monitoraggio della frequenza cardiaca.
 Su questo modello è presente una funzione di analisi delle calorie bruciate.
 
Se non si può immaginare lo sport senza musica, questo orologio non lo permette. 

L’orologio e le possibili applicazioni 

A seconda del tipo di smartwatch e del suo sistema operativo, sarà possibile installare o utilizzare applicazioni. Questo influenza il numero di applicazioni che possono essere aggiunte e le funzionalità pratiche che ne derivano. Applicazioni che possono corrispondere al monitoraggio della salute ma anche alla misurazione delle prestazioni nello sport.
 Questo modello non è realmente progettato per installare nuove applicazioni. 
La scelta di questo orologio sarà effettuata solo sulle applicazioni in esso contenute. A parte quelli installati all’inizio, non c’è altra scelta.
 È molto piacevole leggere i dati visualizzati su uno dei più grandi schermi disponibili – 1.6 pollici. E se avete bisogno di un’applicazione in aggiunta a quelle installate di default, dovrete passare ad un altro modello. Tuttavia, rimane un prodotto semplice ed economico per usi di base.

venu – in breve 

Il punteggio complessivo di questo orologio è tra i più bassi. Il suo prezzo basso potrebbe farti venire voglia di comprarlo.
 Ecco l’unica cosa che ha in serbo per lei:
 – Dimensioni dello schermo
Diversi punti deboli ci sono apparsi in questo orologio:
 – Scarse funzionalità per il monitoraggio della salute
– Il suo uso quotidiano
– Non ci sono abbastanza caratteristiche orientate allo sport
– L’impossibilità di mettere nuove applicazioni